«

L’Azienda

L’azienda con una superficie agraria utile (S.A.U.) di Ha 12 circa, attualmente ha un indirizzo cerealicolo con coltivazione di antiche varietà “ecotipi” di granoturco da pannocchie e da polenta, di frumenti duri come il “Senatore Cappelli”, farro dicoccum, fieni polifiti, girasole da olio, ecc.
La giacitura è di tipo collinare/montano con tessitura tendenzialmente argillosa.
Al fine di garantire il mantenimento della fertilità del suolo, le colture vengono praticate in rotazione quinquennale, esattamente nello stesso modo con cui gli avi hanno fatto per anni ed anni.
Tale arcaica tecnica consiste nell’alternare nel medesimo appezzamento colture depauperatrici (come ad esempio il frumento) e colture miglioratrici (come da esempio le foraggiere).
Inoltre, viene realizzata la pratica c.d. della “bulatura”, che consiste nel consociare al frumento una foraggiera, al fine di ottenere un medicaio, già al termine della mietitura.
È intenzione dall’attuale conduttore di proseguire la coltivazione del fondo con il massimo rispetto delle vecchie tradizioni rurali e nel completo rispetto ambientale, nonchè nel mantenimento della biodiversità, motivo per cui l’azienda agricola effettua le coltivazioni con metodologie di coltivazioni biologiche, conformi ai Regolamenti CE vigenti, con conseguente certificazione dell’Ente.