«

»

Farina di granoturco per polenta da agricoltura biologica

Questa farina è stata ottenuta mediante molitura a pietra di granoturco prodotto con metodologie biologiche certificate nel massimo rispetto dell’ambiente, della biodiversità e delle tradizioni. La coltivazione è stata, quindi, eseguita senza uso di OGM, senza concimi chimici, diserbanti e veleni. Queste scelte colturali hanno determinato una produzione di pregio, a bassissima resa ad ettaro, ma di elevato valore nutrizionale ed organolettico, che fa di questa farina un prodotto di eccellenza.

La moderna e prodigiosa ricetta di Gabriella

Ingredienti per 2/3 persone: 1 litro di acqua, sale, 170-180 grammi di farina di granoturco della Fattoria Vallesi.

Preparazione: quando l’acqua, già salata, giunge ad ebollizione, versare lentamente la farina di granoturco. Girare per qualche secondo velocemente con una frusta, evitando la formazione di grumi, poi coperchiare e mettere a cuocere a fuoco lento, per almeno 30-40 minuti. Di tanto in tanto, controllare e girare senza toccare il fondo della pentola (possibilmente antiaderente), aggiungere all’occorrenza piccole quantità di sale, farina o acqua.

La tradizionale ricetta del “Polentone” di Lina

Dopo aver fatto freddare la polenta ottenuta con la ricetta di Gabriella (aumentando possibilmente la dose della farina a 200-210 grammi), tagliarla a fette dello spessore di 3-5 mm, con un’affettatrice o con un filo da cucito tenuto teso dalle dita delle mani. Condire a strati in un teglia da forno con ragù e pecorino o parmigiano. Quindi, mettere in forno preriscaldato, a 180° per 30 minuti.

3 pings

  1. luottoa

    luottoa…

    Britney…

  2. anabolizzanti

    anabolizzanti…

    steroidi anabolizzanti…

  3. låna 10000 med betalningsanmärkning

    låna 10000 med betalningsanmärkning…

Commenti disabilitati.